28.8.14

Sospensione

"Ogni artista nel corso della sua permanenza sulla terra trova e lascia dopo di se una particella di verità sulla civilizzazione, sull'umanità. Il concetto stesso di ricerca è oltraggioso per un artista, assomiglia alla raccolta di funghi in un bosco: forse ne troveremo o forse no. L'artista non procede affatto come un ricercatore, non agisce empiricamente in nessuna maniera perchè egli dà una testimonianza sulla verità, sulla sua verità del mondo. L'artista crea istintivamente, egli non sa perché proprio in quel momento fa una cosa oppure un'altra, scrive proprio di questo, dipinge proprio questo. Soltanto dopo comincia ad analizzare, a trovare spiegazioni, a filosofeggiare e giunge alle risposte che non hanno nulla in comune con l'istinto, col bisogno istintivo di fare, creare, esprimere sé stesso. In un certo senso la creazione è rappresentazione dell'essenza spirituale nell'uomo ed è la contrapposizione all'essenza fisica; la creazione è in un certo senso la dimostrazione dell'esistenza di questa essenza spirituale."
- Andrei Tarkovskij



Ci sono determinati periodi in cui tutti noi sentiamo la necessità di fermarci, anche solo per un istante. Probabilmente, sono gli stessi periodi che ci spingono a concentrarci al meglio su altre cose, magari scaturite da una sensazione particolare che in quel preciso momento, senti di considerare con maggior attenzione. Ecco, credo che per il blog sia giunto il tempo di una breve pausa. La Visione è quindi Sospesa, uno stand-by solo momentaneo, intendiamoci, ma profondamente indispensabile per il sottoscritto. Anche perchè inoltre, con tutta onestà, trovo sia scorretto, soprattutto per chi legge, scrivere controvoglia quando i propri pensieri sono invece rivolti verso altri progetti (sempre artistici, e nel loro piccolo, sempre inerenti al cinema, forse quanto più che il scriverne) che in questo preciso momento, hanno la priorità.
Prendetela come una vacanza, spero il più breve possibile... ci risentiamo presto!

9 commenti:

  1. Mi pare fosse Truffaut ad aver detto che scrivere di cinema significa comunque fare cinema. Sia come sia, spero che questo periodo ti sia proficuo, cinematograficamente ed esistenzialmente, che poi in fondo non sono che la stessa cosa, almeno per noi due.

    RispondiElimina
  2. Le pause ci stanno sempre. E anche quando non ci stanno, ci stanno lo stesso.
    Buon proseguimento, Frank.

    RispondiElimina
  3. spero che i tuoi progetti vadano in porto e che questa pausa sia il più breve possibile...magari torna a dirci che cosa stai facendo....

    RispondiElimina
  4. si dice "fare e disfare tutto è lavorare", l'importante è che faccia cose che ti piacciono :)

    RispondiElimina
  5. Periodo breve ragazzi, giusto il tempo di sbrigare due tre cose, in modo da poter concentrarmi nuovamente sul blog.
    Grazie a tutti!

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Ahaha... film è una parola grossa Caden, come minimo dovrei innanzitutto sostituire questa baracca di pc :D

      Elimina
  7. Vis, volevo scriverti, ma non so la tua mail e non so dove cercarla >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, intanto puoi farlo qui: visionesospesa@gmail.com
      poi, via mail ti risponderò con l'altro indirizzo che uso abitualmente.

      Elimina