20/10/14

Living Still Life (La résurrection des natures mortes)

Bertrand Mandico
Francia, Belgio, Germania, 2012
16 minuti

"L'animazione è l'illusione della vita"
Ironicamente, è affidandosi a questa massima di Walt Disney che il surrealista francese Bertrand Mandico ci introduce nel suo esuberante universo effuso di macabro lirismo (e di conseguenza, non proprio adatto alle famiglie), mettendo in scena un film che sembra accostare il mito di Frankenstein, alle scenografie più suggestive del cinema di Tarkovskij, e la cui dualità tra distruzione e creazione; morte e vita, ha l'intento di rappresentare/promuovere, la possibilità di riform(ul)azione in un mondo quantomai in difficoltà

17/10/14

Digressioni #4 | Annotazioni su Winter Sleep (Il regno d'inverno)

Nuri Bilge Ceylan
Turchia, Germania, Francia, 2014
196 minuti

Antefatto: a dire il vero non era mia intenzione scrivere su Winter Sleep, ultimo film di Nuri Bilge Ceylan, vincitore della palma d'oro a Cannes. E in effetti, quella che segue non intende essere una recensione, ma solo una manciata di appunti nati come commento di risposta a una vera, recensione; quella scritta qui da Caden Cotard del blog Il Buio in Sala, che alcuni giorni fa passò da queste parti proponendomi la visione di un film che, una volta tanto, potesse offrirci l'occasione per un piacevole scambio di opinioni. A Caden il film è piaciuto (al sottoscritto decisamente meno) e da lui ho appena condiviso queste prime impressioni:

12/10/14

Songs from the Second Floor (Canzoni dal Secondo Piano)

Roy Andersson
Svezia, Danimarca, 2000
94 minuti

Non lo si può di certo definire un regista prolifico, Roy Andersson. Cinque lungometraggi e una manciata di corti in quarantasette anni di carriera, senza contare la distanza che separa il suo secondo film, Giliap (1975) da questo Songs from the Second Floor, premiato dalla giuria a Cannes. Dopo di allora, solamente altri due film a comporre quella che ad oggi possiamo definire come una "trilogia sull'esistenza":

06/10/14

P'tit Quinquin

Bruno Dumont
Francia, 2014
203 minuti

Nel villaggio di Boulunnais, a nord della Francia, misteriosi avvenimenti scuotono l'ordinarietà della vita che trascorre in questa piccola comunità rurale, suddivisa tra lo svolgimento delle mansioni agricole e le feste di paese. Una coppia di strampalati ispettori, indaga infatti sui ripetuti ritrovamenti di carcasse bovine al cui interno si celano i corpi fatti a pezzi di alcune donne. Il giovane Quinquin, accompagnato dall'inseparabile fidanzatina e una banda di ragazzini al loro seguito, incuriosito dagli eventi decide d'intraprendere la sua personale indagine...